E si, caro diario, lo scorso anno di questi tempi lo scenario era un tantino diverso, ed anche se a tinte non proprio variopinte, erano tante le cose avviate e si andava avanti cercando di fare qualcosa che potesse dare un significato diverso al modo di fare scuola.

Quest’anno la musica sembra diversa ed un pò stancamente e con non troppo entusiasmo, ci stiamo avviando verso le sospirate vacanze di Natale. Ti domandi perchè sospirate? Oserei risponderti: boh!!!

Può anche darsi che tra qualche giorno potrò darti una risposta a questa domanda, forse troppo piena di significato; per il momento l’unica cosa che mi sento di dirti è che la scuola, i giovani sono cambiati e non chiedermi se in meglio o peggio.

Forse sarebbe più opportuno che fossero proprio loro, i giovani di oggi, a darti una risposta. Speriamo che questa arrivi altrimenti non mi resta altro che continuare ad aspettare, un pò come ho fatto in questi tre mesi.

Mimmo Marino

Comments are closed.